Un giorno davanti al supermercato…

Dic 9, 2022

Un giorno davanti al supermercato…
8 giovani, innumerevoli scatole e 450 kg di viveri

Un report di Lina Gaucke

Sabato 26 novembre è stata la giornata del banco alimentare in tutta Italia. Questo progetto prevede la raccolta di donazioni alimentari per i bisognosi dell’Alto Adige. In particolare, le persone possono acquistare alcuni prodotti alimentari non deperibili durante la spesa, che possono poi donare all’uscita del supermercato. Anche quest’anno il centro giovanile papperlapapp ha aiutato a raccogliere le donazioni. Otto giovani partecipanti del progetto ExPEERience, tutti di età compresa tra i 15 e i 18 anni, si sono incontrati presso il supermercato “CC Amort” di Bolzano, sotto la guida di Mikail e Lina e hanno raccolto cibo. Mikail ha completato la sua formazione come educatore e sta svolgendo il suo primo anno professionale presso il “papperla”. Lina sta svolgendo un servizio di volontariato internazionale per i giovani attraverso la Federazione Internazionale e sta anche lavorando a papperlapapp per un anno. Entrambi provengono dalla Germania.

Alle 8 del mattino sono iniziati i preparativi. Abbiamo sistemato le panchine e preparato i nostri volantini. Quando sono arrivati i primi clienti, le cose si sono messe in moto. Abbiamo rapidamente sviluppato una strategia su come avvicinarci alle persone e su come convincerle della nostra azione nel miglior modo possibile. Quando i turni sono cambiati, i giovani volontari si sono subito orientati e sono stati in grado di subentrare senza problemi. I giovani hanno sviluppato una sensibilità sul momento giusto per avvicinare le persone e sul modo migliore per entrare in contatto. Hanno anche diviso bene le aree di lavoro in modo che ci fosse sempre qualcuno a parlare con le persone, qualcuno a smistare il cibo nelle scatole e qualcuno a chiudere e pesare le scatole piene. Poiché molti giovani volontari erano assenti per malattia, Mikail e io abbiamo potuto assumere sia il ruolo di coordinatori sia quello di aiutare attivamente.

Nel frattempo, i militari venivano di tanto in tanto a ritirare le nostre scatole di cibo piene e a portarne di nuove.

Quando le porte del supermercato si sono chiuse alle 19.30, c’era una stanchezza generale, ma anche l’orgoglio di aver raccolto così tanto cibo.  Anche se non erano presenti tutti i volontari inizialmente previsti, sono stati raccolti 450 kg di alimenti per il banco alimentare, con grande divertimento ed entusiasmo.

 

Lina (destra) e Mikail (2° da sinistra) con alcuni dei volontari durante l´iniziativa del banco alimentare

         

X